Ricerca alloggi
 
 

Condividi il contenuto

Coppa del Mondo Torre 2019

La nuova torre che „troneggia” nello stadio WMArena non risponde a una direttiva sulla necessaria infrastruttura per l’allestimento dei campionati
del mondo di Sci Nordico FIS 2019: l’idea e il progetto, infatti, provengono dal team creativo di MEISSL Architects di Seefeld. Con questa iniziativa
Seefeld, sede olimpica e dei campionati mondiali, intende inviare anche dopo la fine dei mondiali 2019, un segnale consapevole e a lungo visibile nel
mondo dello sport e nel futuro. Come già durante i campionati mondiali, la torre di due piani, alta 15 m, servirà anche nei futuri eventi per il cronometraggio, per ospitare la cabina di commento e i direttori di gara. Una sorta di centrale, insomma, dato che la 21 sua posizione offre perfette panoramiche sugli eventi sportivi e le gare. Si concretizza così la premessa fondamentale di realizzare strutture durevoli nel tempo, invece di costruire strutture utilizzabili soltanto a breve termine. Ispirata dal sistema costruttivo delle altane in legno dei cacciatori nel bosco e dalle pareti in forma cuspidale con le travi verticali e trasversali delle antiche case contadine alpine, con questa torre si crea un complesso completamente nuovo.

Per l’arena di Seefeld, quindi, si forma una positiva nuova interpretazione di una tecnica costruttiva autentica e conosciuta, dotata di un sorriso creativo. La realizzazione avviene con una tecnica carpentieristica contemporanea e rispecchia così la maestria artigianale dell’edilizia nelle Alpi. I locali nella torre offrono un’ampia vista sull’arena delle gare attraverso le tre pareti esterne trasparenti. Viste panoramiche completamente nuove si aprono per tutti i visitatori interessati: una scala conduce davanti alle piattaforme e il pubblico può così accedere al tetto anche al di fuori degli eventi sportivi. Da lì si ammira su una piattaforma panoramica, valorizzata da un cannocchiale dell’azienda Swarovski, il magnifico panorama attraverso la valle Möserertal fino all’Hocheder, e oltre sulla Hohe Munde e i monti del Wetterstein fino ai monti del Karwendel.