Ricerca alloggi
 
 
Ricerca alloggi
 
 

Avete domande? I nostri specialisti delle vacanze saranno lieti di consigliarvi

Tel +43 5088050

Condividi il contenuto

Sentiero dellaquila - Tappa 15: Rifugio Solsteinhaus Leutasch/Ahrn

Sentiero dellaquila - Tappa 15: Rifugio Solsteinhaus Leutasch/Ahrn

Stagione migliore

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic

A colpo d'occhio

Partenza: Solsteinhaus
Arrivo: Leutasch/Ahrn
Salita 800 m
Punto di massima altitudine 2.100 m
Lunghezza del percorso 17,0 km
Tempo di percorrenza / totale 06:30 hh:mm
Tempo di percorrenza / salita 0:0 hh:mm
Grado di difficoltà

Profilo altimetrico

 

Punto di partenza: Solsteinhaus
Al rifugio Solsteinhaus si seguono le indicazioni per "Eppzirler Scharte" e "Eppzirler Alm. Si sale inizialmente per i pascoli della malga Erlalm su sentiero segnato, poi si avanza su detriti e rocce attraversando il ghiaione alla volta della forcella Eppzirler Scharte. Al bivio che si incontra nel ghiaione si seguono le indicazioni "Eppzirler Scharte" (n° 212) e in ripida salita si raggiunge la forcella tra le cime Kuhlochspitze ed Erlspitze. Sull'altro versante si scende lungo l'anfiteatro detritico (Kuhloch), dapprima ripido e poi molto ampio, su un comodo sentiero in parte a serpentine. A circa 1.700 metri di quota il sentiero comincia a inoltrarsi tra pascoli verdi e, dopo un ultimo breve tratto di ripidi detriti, raggiunge definitivamente l'area d'alpeggio. Si continua quindi a scendere dolcemente fino alla malga Eppzirler Alm, l'ultimo tratto lungo il letto asciutto del torrente. Dalla malga si prosegue in pendenza moderata su un'ampia strada carrabile tra i pascoli, scendendo per la valle Eppzirler Tal. Al bivio (ca. 1.200 metri) per la malga Oberbrunnalm si continua verso l'uscita della valle, da qui sempre in pendenza dolce. Il percorso si snoda ora lungo il torrente Gießenbach (alternando la destra e la sinistra orografica) e si inoltra nella gola Gießenbachklamm. Inizialmente ancora immersa nel bosco, la gola diventa poi progressivamente più rocciosa. Il tracciato porta infine al parcheggio per chi sale alla malga Eppzirler Alm a Gießenbach, frazione di Scharnitz. Qui si attraversano i binari e la strada principale, nell'abitato si prende la prima strada a destra verso "Scharnitz" e si svolta poi a sinistra in direzione "Hoher Sattel". Più avanti si seguono le indicazioni per "Bogenschießstand" e "Scharnitz", poi si svolta a sinistra per "Leutasch" e poco dopo si imbocca sulla destra la strada forestale contrassegnata con "Leutasch über Hohen Sattel". Dopo questo breve tratto pianeggiante a Gießenbach, la forestale comincia a salire in pendenza moderata e poi più dolcemente attraverso il bosco misto della gola Sattelklamm. Ad un certo punto il tracciato diventa sentiero e risale il pendio tra vegetazione più rada, nel tratto intermedio in forte pendenza. Il sentiero si immette quindi in un altro tracciato: qui si continua nella stessa direzione verso la sella Hoher Sattel seguendo sempre le indicazioni "Leutasch/Ahrn". Una volta scollinato, si avanza su ampia strada forestale scendendo (in parte in forte pendenza) tra i boschi radi della valle Satteltal verso Leutasch/Ahrn. Si attraversa quindi il ponte sul Leutascher Ache. Non svoltare a sinistra subito prima dell’arrivo!
Possibilità di pernottamento e ristoro: Eppzirleralm, Gasthof Ramona

ORS Card

L’Olympiaregion Seefeld Card vi verrà consegnata all’arrivo presso la vostra struttura ricettiva. Questa tessera, su presentazione e/o ricarica di servizi prepagati, vi permette di usufruire di una serie di riduzioni e offerte speciali.

Download
La nostra newsletter
L’abbonato acconsente a ricevere regolarmente per e-mail, fino a una volta la settimana, una newsletter personalizzata da parte dell’Ente del Turismo. Prima di ricevere la prima Newsletter, l’abbonato riceverà un messaggio di conferma per verificare che è il titolare dell’indirizzo di posta elettronica, in cui verrà pregato di cliccare sul link contenuto. L’abbonato ha la facoltà di annullare l’iscrizione alla newsletter in qualsiasi momento tramite l’apposito link contenuto alla fine della newsletter stessa. Per maggiori informazioni consultare la dichiarazione sulla protezione dei dati sul sito www.seefeld.com/datenschutzerklaerung.