Ricerca alloggi
 
 
Ricerca alloggi
 
 

Avete domande? I nostri specialisti delle vacanze saranno lieti di consigliarvi

Tel +43 5088050

Condividi il contenuto

Il Monte Calvario

Una struttura semicircolare aperta risalente al 1830, con timpano triangolare, ospita una crocifissione:  Cristo in croce con i due ladroni, la figura di Maria che lo assiste, Giovanni Evangelista e Maria Maddalena sono figure dipinte su tavole e sicuramente più antiche rispetto al gruppo scultoreo. Gli affreschi raffigurano per mano di Leopold Puellacher Gerusalemme e, sulle nuvole in alto, il Padre Celeste. Sullo stretto sentiero che serpeggiando porta al Monte Calvario furono erette originariamente 8 cappelle per altrettante stazioni, divenute poi 11 nel 1989.

Negli anni 1988-89 il Monte Calvario è stato restaurato grazie a un’operazione comune promossa dai cittadini di Mösern. La salita al monte è stata completata con l’aggiunta di tre cappelle. Nella prima, è stato collocato il dipinto di Maria Theresia Striegl “La dipartita di Cristo” del 1899. Nelle cappelle successive, invece, ci sono dipinti raffiguranti scene della passione, opera del professor Heinrich Tilly.

Nell’undicesima cappella è posto un gruppo scultoreo intitolato “La derisione di Cristo”. Per le stazioni XI, XII, XIV della via crucis e la rappresentazione della risurrezione, il fabbro Alfons Neuner di Möser ha realizzato delle tavole bronzee, sistemate all’esterno della cappella della crocifissione. Nel 1989 Josef Trostberger si è occupato del restauro delle figure dei personaggi della crocifissione, mentre Karl Heinz Köll di quello degli affreschi. Nel 2007 l’accesso al Monte Calvario è stato migliorato e si è provveduto al rifacimento del tetto di alcune cappelle.